Stalking contro le donne in Internet

Dal Blog di Gad Lerner

alice · venerdì, 17 gennaio 2014, 1:14 am

Come diceva John Lennon:    Woman is the Nigger of the World

DA : IL POST

Da leggere integralmente, è lunghissimo

Internet è un brutto posto per le donne?

Un lungo articolo racconta cosa succede a «qualsiasi donna con una connessione a Internet», con conseguenze più gravi di quanto si pensi, e senza che possano fare molto

15 gennaio 2014

I discorsi sugli insulti, le minacce e le aggressioni su Internet sono ricorrenti da mesi in molte parti del mondo, con articoli che interpretano il fenomeno da diversi punti di vista e in diversi modi, offrendo soluzioni e proposte di diverso tipo. C’è una questione però che viene spesso messa da parte, o comunque non trattata con la stessa attenzione: quando il soggetto preso di mira è una donna, l’offesa o la minaccia hanno immediatamente una declinazione di genere. L’occasione del conflitto politico o d’opinione viene colta spesso per esprimere odio misogino e sessista. Un esempio recente e italiano per capire di cosa parliamo: nei commenti al noto post di Beppe Grillo contro la giornalista dell’Unità Maria Novella Oppo – attaccata perché politicamente ostile al Movimento 5 Stelle – si trovavano epiteti come “cessa”, “baldracca”, “racchia”, “ammoscia caz zi”, “cagna”, “zoccola”, “carta da culo”, “troia”, “succhia caz zi” e così via.

Il tema – di cui giornaliste e femministe di tutto il mondo si occupano da tempo con insistenza – è stato recentemente riproposto dalla giornalista statunitense Amanda Hess in un lungo e discusso articolo sul Pacific Standard intitolato: “Perché le donne non sono le benvenute su Internet”. La tesi di fondo la esprime nelle prime cinque righe:

“Ignorate la raffica di minacce violente e messaggi molesti con cui vi confrontate ogni giorno online”. Questo è quello che si dice alle donne che usano la Rete. Ma questi messaggi senza fine sono un attacco alla carriera delle donne, alla loro resistenza psicologica e alla loro libertà di vivere online. Fin qui abbiamo inteso le molestie su Internet in un modo tutto sbagliato……….

prosegue……..

http://www.ilpost.it/2014/01/15/minacce-donne-online/

…………………..

E c’è anche chi sostiene che le molestie online sono il segnale (positivo) di quanto le donne siano arrivate lontano, di quanto siano pubblicate, lette su Internet e dunque influenti………….    prosegue

Annunci

3 risposte a “Stalking contro le donne in Internet

  1. Ciao vi consiglio anche questo articolo con l’iniziativa della Polizia Postale “una vita da social” http://ilblogdipaoletta.wordpress.com/2014/01/22/cyberbullismo/ si parla anche di sicurezza in internet

    • Grazie per il tuo post, che trovo molto interessante ; se si educano i bambini ad usare correttamente il web non diventeranno degli sprovveduti e useranno correttamente questo strumento di comunicazione che può anche nascondere pericoli , uno dei quali, a parte quelli ovvi, è anche l’assuefazione a una realtà virtuale o quella malattia, che io chiamo scherzosamente blogghite, ovvero dipendenza dal web, che a me sta venendo , probabilmente , eppure io sto in rete da non molto più di due anni . Ma per le anziane pensionate come me forse è un buon modo per tenere lontana la demenza senile !

      Alice

      • Grandiosa ALICE!!!!! io purtroppo (ma per fortuna) lavoro per una multinazionale grazie alla quale esiste internet e sto 12 ore davanti al PC! la chiamo la mia dipendenza forzata 🙂 grazie della tua visita ed a presto!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...