Likes or dislikes , that’s the question

Golden Triangle  1978

Mi sono sempre chiesta perché nel mondo del web, ( che per altro frequento da poco tempo, circa tre anni, non avendo voluto prima imparare ad usare un computer  per nessuna ragione al mondo ) ci si debba sempre esprimere solo con i likes.

In altre parole se un discorso, una foto o che altro non ti piace non esiste una  forma di rapida disapprovazione, almeno nei social che io frequento, vale a dire due o tre blog e adesso anche flickr .

Vabbè, ci sono le visualizzazioni per farti capire se quel che dici interessa a qualcuno , più sono e meglio è comunque, ma resta sempre il dubbio, a me perlomeno, che i likes diseduchino alla critica.

Un mondo roseo dove tutti si amano, sempre che non ti mandino a quel paese o ti minaccino e insultino, soprattutto se sei donna , usando il peggior linguaggio sessista possibile, almeno nei blog tipo quello di Gad Lerner, dove mi è capitato di tutto.

Sicuramente  però l’uso dei likes , dove previsto, è un invito alla condivisione di idee un tanto al chilo , può indurre a pensare che averne tanti significhi che quel che dici piace a tanta gente , ma anche indurti a cercare argomenti e dire cose che siano gradite e possano piacere o postare foto che vedi hanno più likes di altre , o se sei noto e importante, a indurre a postare likes anche su lavori magari mediocri pur di mantenere il prestigio acquisito con altri ben più significativi.

I likes omogeneizzano le persone e le fanno diventare masse in grado di influenzare l’opinione pubblica e la pubblicità per far vendere meglio, sicuramente influenzano anche la politica,   per far votare determinati candidati di vari partiti.

I likes inducono all’assuefazione , così come il successo di pittori del passato li induceva a ripetere  fino alla morte gli stessi schemi o lo stesso tipo di opera che chiaramente meglio si poteva vendere. Per fortuna mica tutti erano  così , ma le orde di artisti che hanno seguito e cavalcato un maestro piuttosto che  un altro storicamente non si contano. In altre parole, chi piace e ha seguito o ripete se stesso per narcisismo, come capita qualche volta, o talvolta può anche sfruttare o sfrutta il consenso altrui , se gli va di farlo .

Nel web dunque i likes servono a provocare consenso e mantenerlo.

Non a caso non si trovano pulsanti di dislikes, almeno da quel che ho potuto vedere o conoscere personalmente in rete.

Il consenso si crea solo con i likes e solo così produce i suoi effetti  per chi sa debitamente approfittarne.

Mi è capitata però di recente una cosa piacevolissima, tra le varie foto che ho pubblicato su flickr c’era quella che ho qui sopra pubblicato, una foto che ha avuto poche visualizzazioni   , ma che io ritengo forse la foto più significativa che io abbia mai fatto, finalmente ha avuto un like e io ho esultato, uno su tante centinaia che ha capito ! Non è una foto che catturi facilmente , quindi questo like mi ha dato una grande soddisfazione e mi ha confermato che seguire e portare avanti quello che interessa a me è poco appagante in termini di likes, ma la volta che ti capita è davvero , come in questo caso, lo scovare tra tante persone una che capisce cosa sto dicendo , quindi in questo caso il like ha svolto quella che dovrebbe essere la sua funzione, non  il consenso  ,ma la condivisione di idee.

La foto –

E’ una vecchia contadina thailandese  sfiancata dal peso che porta e dalla fatica e in questa donna ho visto tutte le donne del mondo rassegnate al loro destino, al dolore , all’essere considerate animali da lavoro e da riproduzione, senza diritti e senza tutele .

Secondo me ho colto qualcosa del dolore universale delle donne in questa foto che scattai quasi 40 anni fa.
A me dà ancora una profonda emozione guardarla.

Ed ecco una foto che ha avuto poco successo, perché bella non è, ma significativa sì, almeno per me. Una rosa è una rosa, anche se vecchia, una donna è sempre una donna, anche se vecchia. Così è la vita !
life, the young and the old rose

Annunci

2 risposte a “Likes or dislikes , that’s the question

  1. Grazie cara per il tuo like, lo trovo prezioso ! Buona serata.
    Bellissima la rosa del gravatar.

  2. Buona serata anche a te.un sorriso 🙂 Viola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...