investita da auto davanti a casa mia

sono stata investita da un’DSCN0728
auto davanti a casa mia, mentre attraversavo sulle strisce pedonali  che sono davanti al mio cancello e dopo aver guardato a destra e sinistra

da destra veniva un’auto bianca ed era lontana , circa lo spazio di 5 villotte anni 50 , quelle alla destra di casa mia , quindi ,con nikon , cappellone bianco , maglietta verde pisello , ho incominciato ad attraversare, mi sono trovata sull’asfalto improvvisamente appoggiata sulla spalla sinistra, con le ruote della macchina a pochi centimetri dalla testa , non ha frenato se non dopo avermi buttato giù come un birillo o un cane o uno dei numerosi gatti miei stesi su questa stradina ………..  e mi dice, con una strada completamente libera , che non mi ha visto, andava piano e certo era al telefono o stava guardando il cielo bollente di quel 27 giugno del 2014 o era fatto di qualcosa ……..

io lì a penare sull’asfalto bollente con la  spalla sinistra che non riesco più a muovere, stupita e sorpresa, più che altro con un dolore lancinante alla spalla e tutto il corpo pesto e mi metto da sola il cappellone in faccia per non cuocere al sole e una piccola folla  di vicini di casa che si assiepa intorno e finalmente un pietoso vicino che mi mette un ombrello sopra per proteggermi dal sole e io che urlo di portarmi del ghiaccio per la mia spalla appoggiata sull’asfalto bollente e poi l’idiota che mi ha investito senza frenare che dice di non avermi visto e mi chiede scusa , vorrei solo che gli capitasse la stessa cosa per capire come ci si sente…….e poi , dopo un bel pezzo, finalmente i vigili che mi chiedono un documento di identificazione, mio dio , io stavo andando a fare delle foto in fondo alla strada con la mia nikon a un cespuglio di bignonie , dovevo portarmi la carta d’identità ………  sto scrivendo con la destra, ma questo è l’inizio del diario di questa tragedia, difficile da affrontare per una persona che vive da sola, ha 65 anni , tanti gatti, acquari, un bel giardino e tanta indipendenza , tanta voglia di non dipendere da nessuno e dovere nulla a nessuno e soprattutto ha la spalla destra ancora sotto fisioterapia da quando se l’è lussata nel 2009 e adesso ha la spalla sinistra , referto, frattura pluriframmentaria scomposta della testa e del collo omerale sx ………………   ditemi come ci si sente, ditemelo !

comunque io mi devo organizzare, come sempre e gestire tutta la mia vita , violentata dalla distrazione criminale di un deficiente che immagino stia ancora circolando impunemente con la sua macchina bianca e col cellulare in mano, magari…………..

Annunci

7 risposte a “investita da auto davanti a casa mia

  1. fiorenza ♥ ♥ ♥

    Mannaggia!!! Meno male che andava piano, mettiamola così: sei ancora viva. Ma è possibile che ancora la gente quando vede una persona a terra non telefoni immediatamente al 118? Da quel che racconti pare che sia arrivato prima il vigile a fare il verbale! Spero ti diano almeno un po’ di soldi per farti una bella cura riabiliativa.
    Miao

    • grazie carissima, ma la storia è che anche al pronto soccorso dell’ospedale di Cernusco sn sono stata trattata come un cane, mi hanno dimessa pesta e dolorante con un semplice bloccaggio della spalla distrutta e senza farmi nemmeno gli anticoagulanti, cosa che ho scoperto essere necessaria per evitare trombi solo il lunedì alla visita successiva, e quando l’ortopedico mi ha detto che la spalla era da operare gli ho chiesto il nome di un esperto della spalla, declinando l’invito a farmi massacrare ulteriormente in quell’ospedale. sono sola e mia sorella e mio cognato hanno entrambi il cancro e tirano a campare tra visite e controlli , quindi mi è imposto di cercare lo specialista nella zona di milano. ho prenotato la visita al s raff. chiedendo di uno della spalla e ho poi scoperto che è del ginocchio, una frustrante ricerca di un esperto della zona raggiungibile senza difficoltà dagli unici parenti non è facile da trovare ….. quindi sono a casa a lavorare tra conoscenti e cercare in rete con la spalla che per fortuna essendo bloccata non mi tormenta più di tanto.
      meno male che sono una tipa che vuole sempre organizzare la propria vita, sennò avrei dei momenti di scoraggiamento mica da ridere !
      comunque questo è solo il primo post, intendo narrare ogni cosa che mi è capitata , ivi compreso il primo soccorso , devo sfogare la mia rabbia e mi è parso questo il modo migliore, anche le foto servono, sto usando foto che ho fatto la stessa mattina che documentavano la rabbia dei giovani , la rabbia e la frustrazione sono un linguaggio universale…..
      il tizio che mi ha investito è un borghese erede di grossi commercianti vinai , quindi di avvocati se ne può permettere quanti vuole e io dovrò comunque rivolgermi ad un avvocato per richiedere i danni, che palle e nel frattempo mi sono trovata una badante per due ore al giorno che ci mette trenta minuti a pulire un pavimento di due metri quadrati o giù di lì…

      GRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR
      ciao cara, grazie per il pensiero

  2. Beh ma vieni a Milano all’istituto ortopedico Gaetano Pini! Se hai bisogno di una mano scrivimi che ti lascio il mio tel.
    Ti paga l’assicurazione del tipo? Cosa c’entrano gli avvocati? A parte che lui deve per forza fare la denuncia alla sua assicurazione e c’è il verbale dei vigili, poi c’è il referto del PS che ti fa una prognosi sopra i dieci giorni: vuol dire che se lo denunci è responsabile penalmente di lesioni colpose. Non ti abbattere! Allora fai le cose in fretta prima che cominci a saldarsi il tutto che poi sono dolori.
    Riguardati.

  3. Cara Alice, amica mia, sia pure virtuale, anzi posso chiamarti Marilena? Sono rimasto shockato e diapiaciuto per quanto ti è accaduto, accidentaccio!! Ti voglio esprimere tutta la mia vinanza, sempre virtuale, e il mio augurio più sincero di pronta guarigione.
    Tienici informati. Era un po’ che non venivo nel tuo blog, ma ora ci verrò più spesso per leggere le novità.
    Ciao, un forte bbraccio.

    • grazie enzo , per ora, a una settimana dall’incidente, sono ancora a casa, pesta e dolorante e lunedì provo a vedere se mi prendono al san raffaele
      ho deciso di stare qui ad organizzare la gestione della casa e degli animali prima di riaffidarmi al sistema sanitario nazionale , che in questo caso è stato fin peggio del tizio che mi è venuto addosso
      mi dà tanta forza pensare che qualcuno mi dà un po’ di solidarietà, grazie !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...