Nella ragnatela, in the spider’s web. Malware nel mio computer .

 

Si chiama omiga plus e mi è arrivato nel computer con  8.1 Windows che uso poco  quando come una scema ho lasciato che il computer caricasse una cosa che si chiamava fast player.

Ci si sente in trappola, sparisce Google e spariscono Explorer e Google Chrome e poi non puoi più caricare gli antimalware e poi lui decide ogni cosa e tu  ti senti come una mosca in una tela di ragno, più ti dibatti e più ti invischi , una sensazione sgradevolissima a metà tra quel che si prova ad avere un furto in casa , la violenza al tuo privato e l’impotenza di fronte ad un virus quando sei ammalato gravemente.

Per mia fortuna non ho mai messo una lira in rete, non uso carte di credito in rete e me ne guardo bene, visto poi quel che ti può capitare e  fortunatamente non ho segreti di alcun genere !

Resta una brutta sensazione di vuoto e di schifo , come quando si viene traditi da una persona amata. Vabbè troveremo una soluzione anche a questo , c’è di peggio , ma avendone passate di tutti i colori, ivi compreso essere investita davanti a casa, che sarà mai un miserabile cavallo di troia ? sottolineando l’ultima parola !

Hanno appena suonata al campanello, sono scesa e l’incaricato mi ha consegnato un contenitore aperto ai lati e pure sul fondo , con dei buchi , con dei sacchetti di carta leggerissima , ciò è la nuova raccolta dell’umido nel mio comune, già uno deve sopportare virus e malware, pagare tasse pesanti per casa e pattumiera , e poi si ritrova davanti  alla creatività ecologica malata ( interessata ???)  di qualche funzionario che si è inventato una soluzione assolutamente geniale per la raccolta differenziata dell’umido , c’è una puzza pazzesca di strani appalti che sarà la puzza che ci troveremo per le strade, soprattutto d’estate, dei materiali umidi , resti di cucina , grondanti da questi immondi secchielli aperti.

Altro che malware, certi amministratori ci mettono tutta la loro intelligenza ad inventarsi queste genialate ecologiche !!!!!!!!!!!!!!!     PS  Dopo una telefonata di fuoco all’uff urp del comune mi dicono che il secchiello ‘areato’ e bucato di sotto è quello da tenere in casa , vieppiù ridicolo, siamo tutti indignati qui nei miei paraggi . Carta leggerissima in un secchiello bucato , il massimo dell’igiene, così venderanno anche di più i prodotti per scarafaggi ! Alè !

Alice ne è esterrefatta !!!!!https://www.flickr.com/photos/121949668@N08/15835845791/

Come ci si sente a dover convivere con malware nel computer? La musica più adatta mi pareva Careful with that axe Eugene dei Pink Floyd , ovviamente, come nel mio commento alla mia foto.

 

 

Annunci

4 risposte a “Nella ragnatela, in the spider’s web. Malware nel mio computer .

  1. Cara Alice: due cose.
    Una: di virus ne ho presi tanti, compreso quello lì, ti capisco, ma non farne una tragedia, ci sono dei ragazzi in gamba che ti sistemano il tutto, devi solo precisare che vuoi conservare tutte le tue cose senza passare dal ripristino di sistema. L’importante se non vuoi avere guai in futuro è tenere sempre ben aggiornati i programmi, soprattutto Giava, magari quest’ultimo mettilo in modalità “richiedi sempre”.
    La seconda è che la raccolta differenziata è una cosa giusta perché i rifiuti invece di finire in discarica con tutto quel che ne consegue, diventano terra fertile. Con quei particolari cestini e i sacchetti di mais, ti renderai presto conto che la spazzatura organica non puzza se areata, al contrario che se racchiusa in un sacchetto di plastica. Io la faccio da tempo sia a Milano che in campagna e lo so. Anche a Bali dove praticamente non esiste la plastica e l’immondizia viene lasciata per strada in cesti di palma intrecciata, ti assicuro che non puzza per niente.
    Volevo segnalarti questo “ragazzo”
    http://ilsensocritico.wordpress.com/2014/11/22/m5s-partito-nazionale-o-locale/
    Best regards

  2. Carissima noi la raccolta differenziata la facciamo da anni ed abbiamo per l’umido il sacchetto di mater b, spero si scriva così, da anni ed ha sempre funzionato benissimo, si espone fuori in apposito secchiello chiuso. Qui c’è stato uno scandalo con tanto di arresti per gli appalti della spazzatura e quindi anche questa nuova società che si occupa della spazzatura è venuta fuori con questa scoperta della carta , leggerissima oltretutto, per l’umido , l’ennesimo stranissimo appalto , non ti dico le risate amare dei vicini e di tutti quelli che conosco a questa ennesima trovata , soprattutto in un momento in cui il comune ha debiti fino al collo, le strade sono bucherellate, la segnaletica disastrata e immaginati il resto . Spendere soldi per mandare in pensione l’ottimo ecologico sacchetto che usiamo da anni mi pare l’ultima genialata che potevano inventarsi per spendere male i soldi delle ns tasse. Il mese prossimo ci tocca pagare la tasi e distribuire questi nuovi sacchetti DI CARTA mi fa pensare a che fine faranno i ns soldi , perché questa sarà l’ennesima iniziativa che si dovranno rimangiare, come quando fecero la raccolta del verde con enormi sacchi di mater b che si spaccavano per il peso e la pioggia, sacconi che vennero sostituiti da enormi bidoni ottimamente funzionanti e funzionali alla raccolta del verde.
    Sono una fautrice convintissima della raccolta differenziata , come ho detto parecchie volte, ma certe cose con l’ecologia hanno poco a che fare , conoscendo i miei polli. Per quanto grande sia la mia città è sempre un paese e le cose di riffa o di raffa si vengono a sapere prima o dopo….
    Quanto al malware non ne faccio una tragedia,ma mi sono giustamente incazzata e mi basta l’urlo dei Pink Floyd !!!!! ma se mi costerà troppo aggiustarlo mi conviene buttarlo via che faccio prima , poi non sopporto Windows 8.1 , già mi arrangio a malapena con il 7. Sto facendo un corso intermedio di informatica , ma il problema è che a me interessa solo quel che ha a che fare con la rete, e parecchie cose non mi interessano , tanto mica devo cercare un lavoro o essere perfetta nella mia tecnica informatica, a questo ho rinunciato da subito, non è nella mia mentalità e poi “nun ciarivo” ! Non vorrei che fosse come la volpe e l’uva, ma a me pare che con Flickr me la sto cavando benino , nonostante la mia primitività informatica.

    Un saluto e un abbraccio , che fine ha fatto la zucca ? Divorata ? Hai visto su Flickr che razza di zucca enorme ho fotografato in un negozio a Sondrio ? Bye !!

  3. Bene: non avevo capito un tubo!
    Le zucche riposano, appena ho tempo faccio la mostarda. 😀

    • Buona domenica, cara Fiorenza ! Oggi sono in fermento creativo, devo inventarmi delle foto per l’inverno, saranno foto allegre e spiritose , spero, anche se la luce non è un gran che.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...