Archivi categoria: alice e l’informatica

Nella ragnatela, in the spider’s web. Malware nel mio computer .

 

Si chiama omiga plus e mi è arrivato nel computer con  8.1 Windows che uso poco  quando come una scema ho lasciato che il computer caricasse una cosa che si chiamava fast player.

Ci si sente in trappola, sparisce Google e spariscono Explorer e Google Chrome e poi non puoi più caricare gli antimalware e poi lui decide ogni cosa e tu  ti senti come una mosca in una tela di ragno, più ti dibatti e più ti invischi , una sensazione sgradevolissima a metà tra quel che si prova ad avere un furto in casa , la violenza al tuo privato e l’impotenza di fronte ad un virus quando sei ammalato gravemente.

Per mia fortuna non ho mai messo una lira in rete, non uso carte di credito in rete e me ne guardo bene, visto poi quel che ti può capitare e  fortunatamente non ho segreti di alcun genere !

Resta una brutta sensazione di vuoto e di schifo , come quando si viene traditi da una persona amata. Vabbè troveremo una soluzione anche a questo , c’è di peggio , ma avendone passate di tutti i colori, ivi compreso essere investita davanti a casa, che sarà mai un miserabile cavallo di troia ? sottolineando l’ultima parola !

Hanno appena suonata al campanello, sono scesa e l’incaricato mi ha consegnato un contenitore aperto ai lati e pure sul fondo , con dei buchi , con dei sacchetti di carta leggerissima , ciò è la nuova raccolta dell’umido nel mio comune, già uno deve sopportare virus e malware, pagare tasse pesanti per casa e pattumiera , e poi si ritrova davanti  alla creatività ecologica malata ( interessata ???)  di qualche funzionario che si è inventato una soluzione assolutamente geniale per la raccolta differenziata dell’umido , c’è una puzza pazzesca di strani appalti che sarà la puzza che ci troveremo per le strade, soprattutto d’estate, dei materiali umidi , resti di cucina , grondanti da questi immondi secchielli aperti.

Altro che malware, certi amministratori ci mettono tutta la loro intelligenza ad inventarsi queste genialate ecologiche !!!!!!!!!!!!!!!     PS  Dopo una telefonata di fuoco all’uff urp del comune mi dicono che il secchiello ‘areato’ e bucato di sotto è quello da tenere in casa , vieppiù ridicolo, siamo tutti indignati qui nei miei paraggi . Carta leggerissima in un secchiello bucato , il massimo dell’igiene, così venderanno anche di più i prodotti per scarafaggi ! Alè !

Alice ne è esterrefatta !!!!!https://www.flickr.com/photos/121949668@N08/15835845791/

Come ci si sente a dover convivere con malware nel computer? La musica più adatta mi pareva Careful with that axe Eugene dei Pink Floyd , ovviamente, come nel mio commento alla mia foto.