cibo e politica

La grande bouffe: poster

io detesto le foto e le immagini strabordanti di cucina e cibo , non lo so nemmeno io il perchè, ma le trovo di una volgarità incredibile , mi danno la nausea , poi non ne posso più delle migliaia di ore televisive e sul web dedicate alla cucina e non ad altre visioni culturali , la cucina serve solo a riempire la pancia e la cultura che ne viene fuori passa dall’intestino , non dal cervello , quindi forse , ragionandoci sopra , ora capisco perchè stiamo affogando in tonnellate di immagini di cibo , concorsi e gare varie che riguardano cibo e cuochi vari , siamo stimolati a ragionare con la pancia e non con il cervello, siamo in un’epoca in cui la pancia sostituisce il cervello e la razionalità , un’epoca tribale , egoista e ignorante e siamo facilmente ammaestrabili dai furbastri della politica che stimolano la nostra pancia , le nostre emozioni più primitive , l’odio , la paura , l’assenso cieco a leader senza scrupoli , insomma, credo che se incominciassimo a guardare meno il cibo e la cucina forse potremmo anche guardare il cielo e la natura e l’arte e gli altri , soprattutto.

 

Annunci

fiori , primavera 2019 , profmarilena Flickr

2019-03-077 pink hellebore , artwork
2019-03-098 welcome spring , first impressions
DSC_3252 a hungry wasp
DSC_0282 early spring blooming
1-2019-04-262 surviving the weather , still life, artwork
1-DSC_1113  borage
2019-04-245 my red tulips after rainy days , artwork
1-DSC_9396-001  flooded with light
1-2019-04-285 borage, borragine

2019-04-284  just like a fire , artwork

1-DSC_0841  a very wet rose in the April rain
2019-04-206 unusual  red tulips, artwork

DSC_8902  my pink tulips

1-DSC_2327 poppy in the wind
DSC_5896 red poppies in my garden
1-2019-05-062 pink flowers at the pond, parco Increa
1-2019-05-0211  my purple aquilegia , artwork
1-DSC_4703-001  wild poppy in my garden
1-2019-05-021  landing maneuver , collage

sostituzioni di popoli , chi ne parla ?

«C’è una certa sinistra che sostiene che siccome c’è crisi demografica in Italia ci sia bisogno di immigrazione per il lavoro nei campi e nelle fabbriche. Io sono al governo per aiutare gli italiani a fare figli, perché accogliere chi scappa dalla guerra è giusto ma le SOSTITUZIONI di popoli con popoli non mi piacciono».(detto dal nostro beneamato ministro degli interni)

Chi parla e ha parlato di SOSTITUZIONI ?

le teorie cospirazioniste complottiste di matrice nazista suprematista bianca da Casapound alla lega includendo idee tipo il meticciato generalizzato imposto dalle misteriose elite del nuovo ordine mondiale, insomma tutta la galassia paranoide nazifascista suprematista bianca razzista europea e mondiale.

Chiunque dica che non gli piacciono le sostituzioni di popoli è uno xenofobo nazifascista razzista e suprematista bianco complottaro che finge di ignorare la storia e le conseguenze del colonialismo passato e presente accusando immaginarie elite mondiali di voler controllare il pianeta e assoggettarlo al loro volere , peccato che invece sia quello che vuole fare lui e quelli come lui , imponendo regimi totalitari localistici e ben chiusi tra muri sia reali che ideologici e nobilitando una cultura provinciale bigotta egoista paurosa e chiusa come unico termine etico nei rapporti sociali e umani.

Che cos’è – o sarebbe – il “Piano Kalergi”

Il delirio xenofobo della «sostituzione di popoli»

lega e dialetti

lega e dialetti

coi miei familiari ed i vicini di casa di lunga data io parlo il mio dialetto lombardo, ma evidentemente non sono in grado di capire il bergamasco o il napoletano o il siciliano, o il romanesco , che poi sono diversi da paese a paese o zona a zona della stessa regione , in pratica i dialetti sono codici segreti che possono capire poche persone del circondario o di una certa zona , è vero che sono una genuina espressione storica e culturale, ma noi siamo uno stato con tante regioni e tante diversità unite , anche se forzatamente, talvolta, da una lingua comune , insomma, mentre il dialetto è provincialità estrema, chiusura mentale, localismo bieco e pauroso , tradizione spesso becera di sopraffazione e ignoranza , quasi mai di positività culturale e apertura mentale, la lingua comune è lo sforzo che il nostro paese ha fatto per cercare di uniformarci ad uno standard comune a tutti , salvo tornare agli staterelli precedenti , insomma tanta gente è morta per mettere insieme tante diversità e questa voglia di mettersi ognuno per conto proprio e celebrare la mediocrità provincialissima del dialetto, cosa che la lega brama in modo particolare, visti i tentativi continui che sta facendo di introdurre i dialetti nella scuola , non dovrebbe stupire da parte di una forza sovranista di stampo totalitario.
Ovviamente la lega nord voleva la separazione dal sud per motivi chiaramente economici e quindi la voglia di dialetto è decisamente strumentale alle egoistiche ansie economiche leghiste e all’idea di una frammentazione in senso provinciale del paese, il regionalismo altro non è che questo , è dannatamente più facile controllare fette di territorio parzialmente omogenee e relativamente piccole, le comunità più piccole sono e meno sono difficili da controllare ( e sfruttare per riempirsi le tasche) e la cultura totalitaria non è certo basata su culture aperte , allargate , internazionaliste ma sulla cultura del paese , della provincia bigotta e ignorante, caratterizzata da egoismo, diffidenza, paura del vicino , ignoranza , di cui il dialetto diventa l’espressione , valga per esempio un’impiegata comunale di un paesetto della Valtellina che mi disse sorridendo una volta, ma guardi che per noi quelli del paese dopo sono già stranieri !

Morisi e Sofo , la Bestia e il Talebano

https://www.ilsole24ore.com/…/chi-e-vincenzo-sofo-talebano-…

https://www.rollingstone.it/politica/la-bestia-ovvero-del-come-funziona-la-propaganda-di-salvini/420343/

Luca Morisi, capo della comunicazione del ministro degli interni , (la Bestia) e Vincenzo Sofo (il Talebano) i due Goebbels dell’informazione e della propaganda leghista. Siamo ben messi davvero-

Yuri Besarab, Flickr, l’incanto poetico delle immagini

landscape 288

Continua la mia ricerca su Flickr di artisti di qualità che mi piacciono e mi emozionano , mi piace come sempre scovare artisti che hanno in sè quell’aspetto bambino e istintivo che a me provoca reazioni gioiose .
nature morte 219
vers libre 125

nature morte 238
fabrique des air 196
nature morte 241
landscape 292
nature morte 227
nature morte 222

nature morte 240