Archivi tag: foto macro

Nel mondo di Alice , la mia macro fotografia , che passione !

from the roof !   surprise !

DSC_9936 sweet little white flowers

https://www.flickr.com/photos/121949668@N08/15282061031/

DSC_0009 perfumed drops on foulard

DSC_9705 walking up the cat's blanket

DSC_9497 evening light on my cactus

DSC_2895 September feeling

https://www.flickr.com/photos/121949668@N08/15414743175/

2820 plain yellow beauty

DSC_2527

https://www.flickr.com/photos/121949668@N08/15166150708/

DSC_0975 think blue and green

DSC_8978 in my garden

DSC_0480 at the greenhouse, flooded with colors

Immagine

sotto la lente, under the lens , piccoli mondi o il mondo di Alice ?

to see a world in a grain of sand.....
Certo che Blake è sempre davvero un’ispirazione per me.

sotto la lente, under the lens , piccoli mondi o il mondo di Alice ?

Forse delle mie elucubrazioni mentali non interessa niente a nessuno , comunque mettiamo che questo sia il mio diario , quello di una adolescente invecchiata dal tempo , ma sempre viva e curiosa dentro come da ragazza.
In questi giorni sento la necessità di vedere le cose sempre più da vicino , come con una lente di ingrandimento.
Nauseata dalla politica, sto tornando alle mie vere matrici, quelle di una specie di bambina che vedeva il mondo con occhi grandi e sorpresi un po’ da tutto. Una vera Alice nel paese delle meraviglie , alla ricerca di tutto ciò che fa parte dell’essenza delle cose materiali e della natura. Mi piace guardare , come da bambina, un pezzetto di natura o di realtà , entrandoci dentro con una lente e vedo così tanti piccoli mondi , come quei pezzetti di prato che stavo a guardare da vicino quando scappavo su in Valtellina, in parte mia terra di origine. In pochi centimetri quadrati c’erano migliaia di fili d’erba o fiori o esserini vari vivi e in movimento incessante, sempre alla ricerca della vita , del nutrimento, di acqua, di cibo, di sesso per portare avanti la specie , insomma piccoli mondi che cercavano di gestire al meglio la propria esistenza fisica. Allora c’era acqua dappertutto , ma che bellezza però vedere piccole piante che riuscivano a sopravvivere anche sui sassi , senza terra e quasi senza acqua.
Questa capacità incredibile della natura di portare avanti a tutti i costi e in tutti i modi la propria sopravvivenza mi ha sempre colpito e impressionato favorevolmente. Non sempre gli esseri umani riescono ad avere questa capacità , di questi tempi si sono viste brutture e cedimenti dovuti alla crisi economica e alla crisi dei valori che sono rapidamente mutati. La natura non cede mai, segue i propri ritmi adattandosi , gli esseri umani non sempre ci riescono.
Ultimamente mi sono messa a fotografare da vicino la natura ma anche oggetti e lo farei volentieri anche con le persone, come da giovane, ma adesso ho una forma di rispetto molto superiore , almeno delle persone e mi sento molto frenata nel ritrarre i piccoli mondi delle persone , temendo di entrare troppo nella loro privacy.
Ed ecco allora queste mie immagini che ad alcuni sembreranno incomprensibili o inutili. Per me significano entrare nella materia, che non è mai ferma o morta-

under the lens

after the rain, under the lens

selfie under the lens

under the lens